Le Moto con tecnologia futurista sono le protagoniste assolute di EICMA 2018

Eicma 2018, in programma dal 6 al 11 Novembre 2018 presso il polo fieristico di Rho, racconterà gli scenari e gli sviluppi della tecnologia applicata alla mobilità.

Mercato Online

La tecnologia fa mostra di sé sopratutto quando si decide di acquistare una due ruote. Infatti, tantissime persone decidono di fare il grande passo attraverso i canali digitali. E qui si acquistano non solo moto, ma anche parti di ricambio ed accessori. I numeri sono impressionanti. Su eBay e Amazon, ad esempio, i due colossi dello shopping online, si vendono prodotti per auto e moto al ritmo di uno ogni cinque secondi. Tutti i marchi più importanti del settore moto si stanno adeguando ai cambiamenti di mercato ed EICMA 2018 sarà una vetrina importante per capire quali saranno i nuovi trend dei prossimi anni.

“Vediamo strade che ancora non esistono”

Il claim della nuova edizione è una vera e propria proclamazione degli intenti tecnologici e futuristici del mercato italiano delle due ruote. EICMA 2018 ha l’obiettivo di lasciare un segno importante nel settore ripagando le aspettative degli operatori e dei migliaia di visitatori che ogni anno animano il Salone lombardo. Il nuovo headline, “vediamo strade che ancora non esistono”, ci mostra come ormai sia chiaro come l’attenzione sia focalizzata sul futuro della mobilità a due ruote, valorizzando la grande capacità dell’industria di interpretare e soprattutto anticipare le sfide imposte dal mercato. Ci saranno per questo spazi dedicati al mondo dell’innovazione nella mobilità, ma anche a prodotti hi tech. A farla da padrone ci saranno le e-Bike, le ultime novità dalle Start Up, segmenti su Turismo su due ruote, il Temporary Bikers Shop e l’area esterna MotoLive.

Vespa Elettrica

Una delle star tecnologiche di Eicma 2018 è la Vespa elettrica, presentata l’anno scorso, ma da poco arrivata sul mercato. A Rho, potremo vederla in azione e molti appassionati potranno anche testarla dal vivo. Il prezzo 6.390 euro la rende un pò meno popolare, ma bisogna dire che un piede nel futuro ce l’ha, per cui potrebbe anche essere giustificabile. Inoltre, il marchio è una garanzia. E poi quando un grande classico si proietta nel futuro, vuol dire che la strada dell’innovazione tecnologica è capace di arrivare oltre qualsiasi tipo di orizzonte.

Harley Davidson LiveWire e le altre

Ad EICMA 2018, dovrebbe debuttare anche un’altra icona delle due ruote in versione elettrica, ovvero l’Harley Davidson LiveWire. In Europa non si era ancora vista ed il palcoscenico milanese non può essere che la vetrina migliore per mostrarsi ai tanti appassionati e non del marchio di Milwaukee. Debutto continentale anche per la versione Ionex degli scooter elettrici taiwanesi Kymco: stiamo parlando dei primi due ruote a montare le batterie “a perdere”, che è possibile lasciare in contenitori pubblici quando scariche e che posso ulteriormente essere sostituite con altre cariche prese dagli stessi distributori. Parlando di tecnologia all’avanguardia, non possiamo non citare i nuovi modelli della Niu, principale costruttore mondiale di scooter elettrici, chiamati M+ e N-GT. Il primo monta un motore da 1,2 kW con velocità limitata a 45 km/h, il secondo, con motore Bosch da 3 kW, arriva, invece, a toccare i 70 km/h ed ha un’autonomia fino a 130 km. Infine, debutta anche un nuovo aspirante protagonista delle moto elettriche, il britannico Art Vector.

Alberto Lattuada
Informazioni su Alberto Lattuada 19 Articoli
Lavora in ambito televisivo fin dal 2003, svolgendo tutti i ruoli fino a debuttare nel 2010 come regista. Inoltre, grazie agli studi umanistici completati all'Università Statale di Milano, scrive per diverse testate cartacee ed online, tra le più importanti: La Discussione, Sprint&Sport Lombardia, Motorionline, Calcio&Finanza e Omnimoto. Ama lo sport e soprattutto i motori, motociclista ed appassionato di auto trova sempre il modo di informare ed allietare i lettori con storie affascinanti ed appassionanti. Nel 2015 realizza il suo sogno di creare da zero un nuovo progetto web: Motorlands, un sito in lingua inglese dedicato alle auto e alle moto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*