Luigi De Falco: “Investiamo nel Cinema perchè i Big Data generati dai film sono più veritieri di quelli dei social”

In una lettera indirizzata ai partner del Gruppo H2biz, Luigi De Falco ha motivato i recenti investimenti nello streaming TV e nelle produzioni cinematografiche. Il Presidente di H2biz (e editore di Outsider News) ha spiegato che lo streaming è un asset strategico della strategia di crescita perchè si integra con gli investimenti effettuati nei Big Data e consente la creazione di un nuovo modello aziendale, la MTC (Media Trading Company), evoluzione della Media Company.

Riportiamo di seguito il passaggio centrale della lettera di Luigi De Falco:

“Abbiamo deciso di investire nello streaming TV e nelle produzioni cinematografiche indipendenti perchè i Big Data generati dalla visione di un film o di una serie sono molto più precisi e veritieri di quelli normalmente generati dai social network.
Un “mi piace” non si nega a nessuno e spesso manifestiamo la nostra preferenza verso un post di Facebook solo perchè lo ha pubblicato un amico, senza nessuna valutazione sul contenuto. Mai nessuno, invece, perderebbe un’ora del suo tempo a vedere un film che non gli piace. I dati generati dai gusti televisivi sono reali, corrispondono cioè ad una preferenza oggettiva, e hanno un valore economico esponenziale, soprattutto se integrati, come nel caso di H2biz, con i dati delle transazioni di prodotti e servizi delle imprese iscritte al network.
Dal punto di vista operativo nasceranno due piattaforme di streaming, una con target business col brand H2biz e una generalista col brand Outsider News. Ognuna avrà un suo posizionamento e dei contenuti dedicati, ma entrambe verranno gestite dal sistema di Big Data H2biz (“BizData”).
Stiamo acquistando film, serie e contenuti video dedicati ad alcuni mercati, come quelli per Cuba che offriremo attraverso la rete in fibra ottica che stiamo completando sull’isola in partnership con alcuni operatori venezuelani.
Lo streaming e l’integrazione con i Big Data ci consentono di riposizionare una parte del Gruppo H2biz verso un nuovo modello di business ad alta redditività, un modello che non esiste ancora sul mercato: la Media Trading Company, metà piattaforma di trading di prodotti e servizi e metà media company in cui la componente multimediale opera a supporto del trading e dell’esportazione di prodotti e servizi, che resta il core business di H2biz”.

Redazione
Informazioni su Redazione 131 Articoli
Redazione Outsider News.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*